I.T. COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO - Centroscolasticocusano

Vai ai contenuti

Menu principale:

I.T. COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO

Il Diplomato nell’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”   
• Il Diplomato nell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio ha competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell’impiego degli strumenti per il rilievo, nell’uso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio e nell’utilizzo ottimale delle risorse ambientali.
• Possiede competenze grafiche e progettuali in campo edilizio, nell’organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti e nel rilievo topografico.
• ha competenze nella stima di terreni, di fabbricati e delle altre componenti del territorio, nonché dei diritti reali che li riguardano, comprese le operazioni catastali.
• Ha competenze relative all’amministrazione di immobili.
Cosa si studia?
Le materie che caratterizzano il corso di studio sono:
• Topografia (rilievo del territorio, aree libere e i manufatti e progettazione strade, elaborando i dati ottenuti in ufficio fino ad ottenere progetti esecutivi);
• Progettazione, Costruzioni e Impianti (selezione dei materiali costruttivi, computi metrici preventivi ed esecutivi, progettazione e calcolo di costruzioni edili e civili in acciaio, legno e cemento armato; costruzioni nel rispetto della normativa antisismica e del risparmio energetico)
• Gestione del cantiere e sicurezza dell’ambiente di lavoro (Organizzano e conducono i cantieri mobili nel rispetto delle normative sulla sicurezza)
• Geopedologia, Economia ed Estimo (Analisi delle rocce e del terreno, Calcolo delle rendite catastali e relative Imposte fiscali, Visure catastali, stima di terreni, edifici e di aziende, pubblico e privato)
Perché sceglierlo?
• Perché accanto ad uno studio teorico affronterai degli aspetti pratici che ti permetteranno di dare corpo al tuo lavoro.
• Perché ti darà la possibilità di svolgere il tuo lavoro all’aperto (rilievi, cantieri, ecc.) oppure in ufficio (progettazione, lavoro presso gli enti pubblici, ecc.) o anche alternando le due possibilità.
Cosa fare dopo?
• Al termine dei cinque anni si ha un diploma direttamente utilizzabile:
o nel mondo del lavoro
o presso studi tecnici privati (Architetti, Ingegneri, Geologi, Forestali ecc.)
o presso Uffici Tecnici pubblici (comunali, provinciali ecc.)
• A seguito di un tirocinio formativo, svolto presso studi professionali o imprese, è possibile accedere all’Esame di Stato di Geometra a seguito del quale ci si può iscrivere al Collegio dei Geometri ed esercitare la libera professione

Consente l'iscrizione a tutte le Facoltà Universitarie.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu